martedì 16 settembre 2014

#poesia - Koma


Strappo d’ovatta
O cartilagine spezzata
Un cereo manto
Su d’incudine in fusione
Perde
Geme
Mi sussulta
La calma ride i miei riscatti
Vuota la realtà
La mia innocenza  
In bilico ogni giorno
Baluardi
Ondeggiano cadaveri posticci
sogni
sonno anestesie

(Diego Salvadori)

Nessun commento:

Posta un commento