giovedì 25 aprile 2013

(Poesia) Ego in primavera


Liberazione dalle ombre,


dalle madri 


dalle notti insonni che domandano che fai


dai giorni


i diavoli


gli strepiti del nulla


dalle sabbie vorticanti


dai deserti della perdita


dagli acidi 

i cristalli
le capsule “io voglio”

da scarpe e vesti accantonate a ciminiera


da robot pervertiti


farse in canzonette


questo è l’essenziale:


liberaci dal male. 


(D.S)




Nessun commento:

Posta un commento